El Tarila

Jose Giambuzzi: l’espressione artistica di El Tarila

Tra i personaggi leggendari del mondo del tango non si può dimenticare il ballerino Jose Giambuzzi, noto con il soprannome di “El Tarila”. Nato nel 1889 in Italia, questo ballerino straordinario ha contribuito a rivoluzionare, con la sua tecnica, la scena del tango argentino. Giambuzzi si è caratterizzato tra i ballerini più importanti della scena tanguera, diventando appunto uno dei miti del tango della prima metà del XX secolo.

I Primi Passi di El Tarila

Josè, come veniva chiamato in Argentina, si trasferì a Buenos Aires all’età di sei anni. Fu qui che il giovane Giambuzzi iniziò a coltivare la sua passione per il tango, frequentando i vivaci locali del Mercado de Abasto della capitale. Nel 1910, all’età di ventuno anni, fece il suo ingresso nel mondo del tango, mostrando sin da subito un’abilità eccezionale che lo avrebbe contraddistinto per tutta la sua carriera.

Il Maestro del Tango

Giambuzzi non impiegò molto tempo per farsi notare come interprete di tango. Già nel 1915, si era guadagnato una reputazione di ballerino straordinario, distinguendosi dagli altri per la sua tecnica impeccabile e le sue abilità uniche. Fu in questo periodo che ottenne il soprannome di “El Tarila”, un omaggio alla sua maestria nel mondo del tango.

Giuseppe Giambuzzi dichiarò in alcune interviste dell’epoca che i suoi insegnanti di tango sono stati prevalentemente: Gallito, Nando e Rómolo, personalità di spicco nel mondo del tango del primo ‘900. La sua dedizione al perfezionamento delle sue abilità lo portò a diventare un’icona del tango argentino, contribuendo a definire uno stile unico che lo avrebbe reso immortale nella storia della danza.

La Vita Artistica e Personale

El Tarila raggiunse l’apice della sua carriera negli anni ’40, ballando con una passione e una maestria che conquistarono il pubblico. Nonostante non fosse dotato di un fascino estetico particolare, il suo carisma e il suo talento risplendevano sul palco. Giuseppe Giambuzzi, infatti aveva un naso pronunciato ed era calvo; il suo unico pregio erano i suoi occhi blu. La sua compagna di ballo fu sempre la moglie Magdalena, ma nel 1932 conobbe Carmencita Calderon, con cui condivise molte esibizioni memorabili.

Si dice che fu lui a presentare Carmencita al cantante Carlos Gardel e al suo futuro partner di ballo: El Cachafaz, con il quale lei condivise oltre 10 anni di tango argentino e di enormi successi.

Il Contributo di El Tarila all’Arte del Tango

Oltre ad essere un virtuoso ballerino, Giambuzzi svolse un ruolo significativo nella promozione del tango. Fu direttore dell’Accademia di danza popolare durante il periodo di massima fama, contribuendo a trasmettere la sua passione e il suo talento alle generazioni future.

La sala era situata in via Gascón, tra le strade Cabrera e Córdoba. Vi erano 35 donne, e chiunque volesse ballare doveva acquistare almeno due biglietti per poter partecipare. Cinque centesimi erano destinati alla ballerina e gli altri cinque all’Accademia.

Il proprietario di quella casa era il musicista Domingo Santa Cruz, compositore del celebre tango “Unión Cívica”. El Tarila, il suo direttore, guidava dal centro della pista da ballo i passi dei ballerini.

L’Eredità di El Tarila

El Tarila, il leggendario ballerino dal cuore argentino, si spense nel 1961 all’età di 72 anni. La sua eredità vive attraverso le storie tramandate dai suoi allievi e ciò che si sa di lui lo possiamo apprendere dagli articoli dei giornali dell’epoca. Oggi, gli amanti del tango continuano a celebrare la sua maestria senza tempo.

Con il suo contributo straordinario,  l’italiano Jose Giambuzzi rimarrà per sempre uno dei pilastri fondamentali nella storia del tango argentino.

La storia di El Tarila ti ha appassionato? Allora ti consigliamo di farti coinvolgere in prima persona nella fantastica danza tanguera e buttarti subito in pista per sentirti anche tu un mito del tango!

Un aiuto? Cerca, innanzi tutto le scarpe da tango giuste, sul nostro shop, presto, un sacco di nuovi arrivi!

Resta connesso con il nostro blog per altre incredibili news sul mondo del tango!

Alla prossima!