Rosita Quiroga

Rosa Rodriguez Quiroga, la prima donna erede dei payadores

Nata nel 1896, Rosa Rodriguez Quiroga de Capiello, meglio conosciuta come Rosita Quiroga, è stata una figura pionieristica nel mondo del tango argentino. Spesso chiamata la “Gardel femenina“, ha lasciato un’impronta indelebile come prima interprete e compositrice di tango della periferia povera di Buenos Aires.

Rosa Rodriguez Quiroga: la Prima Registrazione Elettrica in Argentina

All’età di 25 anni, Rosita iniziò la sua carriera interpretando “La tipa” di Enrique Maciel ed Enrique Pedro Maroni. Tuttavia, è principalmente ricordata per aver inciso la prima canzone in studio in Argentina, “La musa mistonga”. Questo singolo segnò l’inizio di una carriera che, nonostante la sua breve durata di circa dieci anni, la portò ad ottenere successo internazionale.

Il Poeta Caledonio Flores e i Tanghi dedicati a Rosita

Durante la sua carriera, il poeta Caledonio Flores scrisse ben ventiquattro tanghi appositamente per Rosita, dimostrando il profondo legame tra la sua voce straordinaria e la poesia del tango. Tra i brani più celebri figurano “Muchacho”, “Beba” e “Audacia”.

Rosita Quiroga: una Pioniera per le Donne nella Radio Argentina

Rosita Quiroga è stata anche una pioniera per le donne nella radio argentina, aprendo la strada per le future generazioni. Nonostante il suo talento innegabile e il successo internazionale, la cantante decise di ritirarsi a soli trentacinque anni, dedicandosi completamente alla radio.

La Voce e lo Stile Unico

La bellezza della voce di Rosita risiedeva non solo nella potenza, ma soprattutto nella sensualità e nella carica emotiva. Considerata l’erede diretta dei primi “Payadores”, interpreti itineranti di improvvisazione, il suo stile unico si caratterizzava per l’utilizzo delle inflessioni e della cadenza tipiche della parlata popolare e frammentata. Rosita non esitava ad utilizzare un linguaggio anche volgare, ispirato agli uomini delle periferie da cui proveniva.

Il Tango “Canyengue”

Il canto di Rosita era basato sul ritmo “canyengue”, il “tango di strada” di diretta discendenza africana. Questo genere si contraddistingue per il ritmo cadenzato, la maggiore giocosa musicalità e la camminata stretta tipica dei danzatori che lo interpretano.

Eredità e Leggenda

Oggi, Rosita Quiroga è considerata una leggenda del tango, spesso citata nel film del 1976 “El canto cuenta su historia” di Fernando Ayala e Héctor Olivera. Il giornalista Jorge Göttling l’ha definita “la Piaf delle periferie di Buenos Aires”. La sua eredità nel tango è un capolavoro che continua ad ispirare e influenzare gli amanti di questo genere musicale unico al mondo.

Ti sei lasciato/a catturare dall’impatto rivoluzionario che Rosita ha avuto nel tango? Allora la tua strada è segnata se non lo hai ancora fatto presto ti ritroverai ad esercitare i primi passi in una Milonga, con la musica di Rosita nelle orecchie. In questo caso, ti consigliamo di non lasciarti sfuggire le nostre incredibili nuovissime scarpe da tango, comode e adatte ad ogni stile! Dai un’occhiata al nostro shop!

Seguici per altre fantastiche novità sul tango!
Alla prossima!