shim shag

Shim Shag: il nuovo Shim Sham shaggato!

Se c’è un ballo che tutti i ballerini di swing conoscono è lo Shim Sham; è sicuramente la coreografia più ballata durante le serate e fra le più semplici da imparare, proprio per questo riesce a coinvolgere proprio tutti! Da qualche anno però lo shim sham, così come lo conosciamo si è evoluto in una nuova versione mescolata con lo shag, tramutandosi in Shim Shag! Questa recente coreo è un divertentissimo regalo agli amanti di uno dei balli swing più frizzanti e movimentati. Sei pronta/o a buttarti anche tu in pista e iniziare i primi passi?

Le origini dello Shim Shag

Lo shim shag è una coreografia recente, che trae le sue origini dallo Shim Sham, la coreografia nata negli anni 20 dai ballerini Leonard Reed e Willie Bryant. A mescolare la struttura del vecchio Shim sham con i passi più iconici dello shag sono state le ballerine e coreografe Gosia Aniolkowska e Marcella Oliviero, nel 2021.

In poco tempo grazie a tutorial online e video postati su Youtube la nuova versione dello shim sham shaggato si è diffusa presso la comunità swing sancendo la propria fortuna.

Si possono trovare infatti moltissimi video online dove moltitudini di ballerini si scatenano, interpretando questa affascinante coreografia.

Lo shim shag si balla, naturalmente sulle stesse musiche dello shim sham. La coreografia non è molto complessa, soprattutto nella parte finale, ma richiede un minimo di base di shag.

Poiché riprende la struttura dello shim sham classico, saranno  più avvantaggiati tutti i ballerini che già ballano lo shim sham alla perfezione.

Vediamo ora in cosa consistono i cambiamenti!

Come si balla lo shim shag?

Prima parte

In contrapposizione allo shim sham, la versione in shag inizia a partire dal settimo bit, ma iniziando con la gamba sinistra piantata a terra; il primo passo è infatti una serie di kick in shag che imitano il passo iconico iniziale dello shim sham.

Pertanto, partendo dalla gamba sinistra sul sette, la destra farà il kick sull’ottavo bit, imitando il conteggio dello shim sham.

Come nella coreografia classica si alternano gamba sinistra e gamba destra, ricalcando la posizione dei kick con il passo shim sham.

Alla quarta ottava si ha il break, che nella versione in shag consiste in uno step point, step touch. Il passo partirà dall’ottavo bit e chiuderà sul quarto, così da iniziare gli step in dietro sul quinto bit, alternando sinistra, destra fino al settimo bit, ritrovandosi con la destra libera.

Seconda parte

La nuova sequenza inizia dall’ottavo bit: con la gamba destra libera si inizia un “passo lisca” con cross sul quinto bit per ricominciare il passo con la sinistra. In questo modo si imita il passo “push and crossover” tipico dello shim sham. Anche nello shim shag si avrà l’utimo cross in freeze fino al settimo bit, con lo scioglimento all’ottavo, ma senza stomp off.

Nella versione creata da Gosia Aniolkowska e Marcella Oliviero lo scioglimento manca e si inizia la sequenza successiva direttamente dall’otto.

Terza parte

La nuova sequenza inizia dal primo bit sulla destra e con la sinistra piegata verso l’interno, si tiene la posizione in due tempi con il bounce (slow) si alternano altri due slow, cambiando gamba prima sinistra e ancora destra, in questa posizione, poi si avranno due quick (step step) che corrisponderanno al settimo e ottavo bit, per ripartire dall’uno sulla sinistra, con altri tre slow alternati, si completa con un solo quick sulla sinistra e con la destra libera si esegue il break (step point, step touch, step, step, step).

Quarta parte

Le ultime quattro ottave saranno composte da un salto sulla destra libera, partendo dall’otto, passando subito sulla sinistra all’uno; con la gamba destra libera si effettuerà un double sul due e sul terzo bit la gamba a destra appoggerà a terra pronta per il cross di sinistra, ancora double di sinistra con azione di due tempi, per poggiare la sinistra a terra al settimo bit e lasciare libera la destra per il break.

Come nello shim sham anche qui si avrà una pausa per il ponte musicale e si ricomincerà tutto da capo, sostituendo i break ai freeze.

Parte finale

L’ultima parte, corrispondente ai boogie back e i boogie forward , viene sostituita da Knee Slaps e i cross kicks , alternando sinistra e destra, mentre lo shorty George verrà sostituito da saltelli sulla gamba sinistra, alternati alla destra, con la gamba opposta piegata all’interno.

E poi? Ballo libero con il primo partner che si trova, scatenandosi fino alla fine del brano.

Qui sotto trovi il tutorial originale delle creatrici che ti spiega come imparare lo shim shag passo dopo passo!

Divertiti!

Non hai ancora deciso quali scarpe mettere per ballare comodamente il tuo shim shag? Allora ti consiglio di dare subito un’occhiata al nostro shop Millelire e scegliere subito le scarpe da ballo più adatte al tuo stile!

Troverai i nostri modelli in gomma, super leggere per un comfort unico!

Continua a seguirci per nuovi aggiornamenti,

Alla prossima!